Home > L’arredamento

L’arredamento

L’uomo, la casa e l’arredamento:

In questo articolo andremo alla scoperta dell’arredamento nel corso della storia umana. Partiamo da una “semplice domanda”:

“Quanto è importante per l’uomo avere un’abitazione?”

Non ci si può porre questo quesito senza che ne sorga un altro, immediatamente collegato al primo, e cioè: “quanto è importante per l’uomo arredare e trasformare la propria abitazione?”

L’arredamento e l’arte del decorare la propria casa sono tendenze che sembrano istintive della natura umana. Da quando l’uomo ha cominciato a separare fisicamente e mentalmente  lo spazio pubblico da quello intimo-privato, egli ha cominciato anche a dedicare parte del suo tempo alla cura ed alla raffinazione di tale spazio.

Non si riesce infatti a separare i due momenti. Non è possibile individuare una genesi separata dell’evento “creazione del concetto di privata dimora” da quello coincidente con la nascita della pratica di arredo.

Probabilmente non è nemmeno logico farlo, in quanto questi due elementi sembrano naturalmente inscindibili.

Ma Come mai?

Questo perché, molto probabilmente, nel momento in cui l’essere umano si impadronisce di uno luogo fisico, sente il bisogno di rendere quello spazio ancora più suo.

La nostra casa è il luogo dove ci ritiriamo per coltivare i nostri affetti, le nostre passioni, per esprimerci senza paura di essere giudicati. Quando vogliamo separarci dal nostro ruolo sociale e ricongiungerci con il nostro animo più vero, la propria dimora è il primo posto che ci viene in mente.

Alla casa poi si legano tutta una serie di metafore e simbologie riferite al “nido”. Affetti, ricordi della nostra infanzia, il senso di protezione derivante dalla famiglia.

Noi tutti associamo le nostre esperienze passate, belle e brutte, alla casa in cui eravamo stabiliti in quel preciso periodo.

Con il passare degli anni, abbandoniamo il nostro attaccamento al nido e cominciamo a sentire sempre più strette le mura dove siamo cresciuti. Avvertiamo una nuova esigenza. Col tempo, nasce in noi il desiderio di crearci uno spazio proprio, anche completamente differente da quello in cui abbiamo passato la  nostra infanzia. Questa è una tappa fondamentale ed inesorabile del nostro percorso di vita che, prima o poi, ognuno di noi si ritrova ad affrontare.

Succede cioè, ad un certo punto della nostra esperienza personale, di voler andare a vivere per proprio conto per completare al meglio la propria emancipazione. Alcuni lo paragonano addirittura ad una moderna formula rituale e propizia che sancisce la nostra entrata nella vita adulta.

Ecco perché l’abitazione è così importante. Inoltre, ecco perché trasmettiamo questa idea di sacralità ed importanza ad essa attraverso l’aggiunta di vari suppellettili. Così facendo creiamo una composizione, una sorta di opera d’arte che si rinnova quotidianamente attraverso il nostro vissuto, i nostri gesti, le nostre scelte giornaliere.

E come facciamo tutto ciò? Semplicemente, arredando.

Attraverso il mobilio è possibile  trasmettere la propria  personalità. Adattiamo l’ammobiliamento al nostro gusto, in modo da renderlo pienamente conforme al nostro “io”.

Solo in questo modo potremo ricreare un ambiente piacevole, appagante per noi stessi e per gli altri, dove poter passare con serenità tutto il tempo che riteniamo necessario.

Quali strumenti abbiamo a disposizione per il nostro arredamento?

Attorno al mondo dell’ arredamento di interni, si è sviluppata una costellazione prosperosa di stili, materiali, articoli ed elementi che permettono a tutti di trovare la propria variante preferita. Questo settore è così stimolante e pieno di risorse che molti hanno trasformato quella che prima era una dilettevole passione, in una professione.

Si è venuta a formare una categoria molto vasta di figure che si propongono come arredatori e designer di interni. Essi  si occupano proprio di aiutarti a personalizzare al meglio la tua abitazione.

Questo nuovo settore (che si è affermato in Italia soprattutto nell’ultimo decennio) vede tra i protagonisti principali della scena mondiale proprio i nostri connazionali, che si sono distinti per creatività ed elevato gusto estetico.

In questo contesto noi di Brick and Stone ci caliamo nel ruolo di coloro che alimentano il mondo dell’arredamento, rendendolo sempre più accessibile ed ancora più variegato.

Brick and Stone ti offre, materialmente, la possibilità di aggiungere qualcosa di davvero particolare alla tua casa: i materiali di recupero.

Con questa espressione si intende tutta una serie di prodotti di epoche passate che, recuperate e ristrutturate, vengono riusate per ristrutturare, costruire ed arredare case, in modo davvero originale.

Avete a vostra disposizione un ampio ventaglio di articoli antichissimi  tra cui scegliere: un vaso, un concio, una fontana restaurata, vecchissimi infissi ancora solidi ed in perfette condizioni strutturali e così via.

Sia per interni che per esterni, a seconda del vostro gusto, potrete acquistare un pezzo che è letteralmente un pezzo di storia.

Alcuni dei nostri articoli provengono da magnifiche ville nobiliari, altri da sperduti e fiabeschi casolari in campagna, altri ancora sono stati recuperati da palazzi cittadini veramente antichi. Alcuni riportano dei segni dati dall’usura e dal tempo, ma non per questo vedono scalfita la loro forza ammaliante ed affascinante. Al contrario, i loro segni di vissuto non fanno che amplificare il loro potenziale decorativo.

In questo modo, noi di Brick and Stone contribuiamo a celebrare l’ancestrale tradizione dell’arredamento che accompagna l’uomo, dalla nascita della civiltà ad oggi.