Da 1 a 24 di 68 risultati

Orci antichi e conche antiche in terracotta

 

In questa sezione del nostro catalogo ti presentiamo anfore, conche antiche e orci antichi interamente realizzati in terracotta di recupero. Sono manufatti molto antichi, fatti a mano secondo le vecchie tradizioni.

La toscana vanta un secolare bagaglio culturale a proposito delle fornaci. Le fornaci realizzavano opere su commissione con una maestria inimitabile. Un esemplare molto pregiato è l’orcio antico con lo stemma dei Medici, presente nella nostra collezione.

Questa celebre famiglia Fiorentina era conosciuta per il suo spiccato mecenatismo e la sua passione per le varie espressioni artistiche del tempo.

Noi di Brick and Stone abbiamo avuto l’onore di  aver recuperato un orcio antico molto pregiato, che risale ai primi anni del 1700.

In origine, l’orcio antico rappresentava un contenitore in cui conservare liquidi (in genere l’olio). Ve ne erano di grandi e di piccoli. Questi ultimi venivano utilizzati come piccole brocche.

Oggi gli orci antichi sono sempre più impiegati come elegante elemento di arredo per l’outdoor. Così come l’orcio, le conche antiche in terracotta toscana rappresentano oggi immancabili complementi di arredamento. Il loro fascino intramontabile ti permetterà di decorare con eleganza qualsiasi ambiente.

 

Orci antichi e conche antiche nell’arredamento

 

Alcune possibili idee di come collocare i nostri prodotti. Puoi posizionarli in cantina, in casa o in giardino. Puoi anche decidere se utilizzarli come contenitore, riesumando la loro funzione originaria, oppure semplicemente metterli in esposizione. In questo modo renderai ancora più peculiare e pregiato lo spazio circostante.

La nostra proposta spazia dagli orci antichi alle conche antiche decorate. Lasciati conquistare anche tu da questi bellissimi e pratici elementi d’arredo e ne rimarrai entusiasta!

“Io non voglio cancellare il mio passato, perché nel bene o nel male mi ha reso quello che sono oggi. Anzi ringrazio chi mi ha fatto scoprire l’amore e il dolore, chi mi ha amato e usato, chi mi ha detto ti voglio bene credendoci e chi invece l’ha fatto solo per i suoi sporchi comodi. Io ringrazio me stesso per aver trovato sempre la forza di rialzarmi e andare avanti, sempre.”

Questa celebre frase la recitava Oscar Wilde, celebre scrittore vissuto nella seconda metà dell’800.
Con questi versi famosi il poeta voleva esprimere tutto il suo riconoscimento verso il proprio passato che, attraverso le esperienze vissute, lo avevano formato e forgiato nell’uomo che era diventato.


Volendo ampliare questa riflessione in un ragionamento di più ampio respiro, possiamo generalizzare l’importanza che dobbiamo riconoscere al passato ben oltre la propria esperienza personale. Se consideriamo gli anni di una singola vita, essa appare una piccola virgola rispetto al fiume temporale che coinvolge più ampiamente tutti noi.

 

Il patrimonio italiano


Pensiamo alla nostra appartenenza, non come singoli individui, ma come comunità, come popolo. Il nostro passato ci dice, senza veli, né menzogne né censure, chi siamo davvero. Esso ci orienta nel presente e ci svela, se prestiamo attenzione, quale potrebbe essere il nostro futuro in divenire.
L’attaccamento alla propria tradizione non significa essere ancorati a tempi perduti, non significa essere vincolati a qualcosa che invalida ed ostacola il nostro progresso e la nostra crescita. Bensì rappresenta un saggio e sano atteggiamento con cui affrontare la vita e le scelte quotidiane.
Conoscendo il passato, sappiamo automaticamente da dove siamo venuti, per sapere con più consapevolezza dove potremo andare e come farlo.

Il radicamento alla tradizione di cui stiamo parlando è ancora più accentuato particolarmente per noi Italiani, vista l’ immensa ricchezza della nostra Storia. Da essa possiamo attingere una quantità esponenziale di risorse, applicabili nei campi più disparati.
Ogni regione italiana è ricca di una biodiversità culturale davvero immensa. Nel caso degli orci antichi e delle conche antiche, dobbiamo richiamarci alla tradizione della lavorazione della terracotta presente soprattutto in Toscana.
In modo singolare e particolare, la più grande eredità che ci ha lasciato il nostro passato è l’immenso patrimonio artistico-culturale.
I nostri antichi antenati, nel corso della storia, hanno accumulato un asset culturale così ingente da costituire il più ampio e variegato patrimonio artistico in tutto il mondo.

In occasione di un convegno organizzato nel 2009 da Pricewaterhousecoopers, è stato rappresentato il rapporto intitolato “Il valore dell’arte” in cui veniva presentato uno scenario, fatto di dati e statistiche, davvero impressionante:

l’Italia, si legge nel rapporto, possiede il più ampio patrimonio culturale a livello mondiale, con oltre 3.400 musei, circa 2.100 aree e parchi archeologici e 43 siti Unesco.


Vantiamo con fierezza un primato a livello mondiale che spesso, purtroppo, non valorizziamo come si meriterebbe.
Brick and Stone accoglie questa convinzione e la incorpora nella propria filosofia. Il passato ha ancora molto da darci e noi lo rendiamo materialmente realizzabile.

 

Recuperiamo orci antichi e conche antiche


Ridiamo voce ad oggetti che provengono da epoche che ci sembrano così tanto lontane, in modo da dare loro la possibilità di comunicare ancora tutta la forza espressiva che possiedono.
Siamo professionisti nel campo di recupero di orci antichi e conche antiche in terracotta. Li selezioniamo con cura e recuperiamo articoli pregiati da utilizzare nella ristrutturazione e nella composizione di ambienti accoglienti, raffinati e peculiari.
Se si vuole conferire alla propria abitazione un tocco di originalità e bellezza, non esiste nulla di più efficace di inserire degli elementi d’epoca come un orcio antico in terracotta o una conca antica in terracotta.
L’effetto che risulta, infatti, dal connubio tra antico e moderno è un qualcosa di impossibile da ricreare in qualsiasi altro modo.